Cucinare con gli oli essenziali

“Oli essenziali in cucina. Cucinare per il cuore… ❤️”
 
Cucinare non è soltanto una passione, o una necessità. Dal punto di vista psicologico è una “pratica di accudimento”, di noi stessi o degli altri, fondamentale.
 
Nelle società del passato era l’occupazione principale della giornata, sia per l’uomo che doveva “portare a casa il cibo in modo più meno concreto” che per la donna, che doveva prepararlo.
Al cibo si dedicava tanto tempo, veniva celebrato e “ringraziato”. 
Oggi potrebbe sembrare quasi una “follia” immaginare di alzarsi la mattina e occuparsi/”preoccuparsi” soprattutto del cibo. Tuttavia è importante comunque curare la sua qualità, e il modo in cui lo processiamo, che dovrebbe essere il più rispettoso possibile delle sue caratteristiche naturali.
Il nostro DNA non si è modificato, solo le nostre abitudini lo hanno fatto.
 
Nel mio primo libro “Gli oli essenziali… alla vita” ho raccontato la mia fatica da giovanissima ad alimentarmi “bene”. La mia ipersensibilità a conservanti e altri allergeni non poteva farmi trascurare l’alimentazione.
Il cibo industriale soprattutto era spesso un problema, viceversa quando mio nonno mi faceva mangiare i prodotti del suo orto pulendoli dalla terra giusto un po’ con le mani non avevo mai problemi. Questo fatto mi colpiva. In teoria avrebbero dovuto essere più “sicuri” i cibi impacchettati e sterilizzati…
 
Oggi grazie all’ impegno e alla “fortuna” posso dire che il cibo è sempre sia un piacere e che una fonte di benessere allo stesso tempo.  Mi piacerebbe fosse così per tutti. Ecco perché ho deciso di parlarne sia nel seminario di Agosto che nel prossimo videocorso di Settembre.
 
I corsi di cucina “salutista” fatti con Laura Cuccato (e prima ancora con Lena Tritto) sono stati fondamentali per capire che è sempre tutta una questione di “saper trasformare”. 
L’alchimia “vera” si compie ogni volta che trasformiamo il piombo in oro nelle situazioni concrete della vita. In cucina questo vale più che mai. SI parte da un elemento grezzo e lo si trasforma in un altro più “raffinato” che per noi sia più buono e digeribile. L’importante è che nel compiere tale passaggio non si perda il focus. Il nostro benessere. Il cibo deve essere buono ma deva anche fare bene.   
 
Gli oli essenziali col cibo fanno “esattamente questo”. Lo trasformano un po’. Lo rendono più “prezioso” per noi, più ricco di “luce”, cioè di antiossidanti e quindi di salute. Rendono più “interessante” al palato anche cibi semplici. Migliorano il nostro umore mentre mangiamo e ai aiutano a mangiare bene in modo “gratificante”
 
 
I punti principali del seminario di Agosto:
 
❤️ Oli essenziali per uso interno. Come comprendere quando un olio essenziale è di qualità tale da poter essere ingerito
 
❤️ Cucinare “con amore” che significa e che valore ha…
 
❤️ Quali sono i principali e più versatili oli essenziali da usare in cucina
 
❤️ Integrare gli oli essenziali nell’alimentazione: vantaggi e benefici
 
❤️ 4 Ricette di Laura Cuccato
 
APPENA PRONTO… lo troverai nella tua pagina personale se sei iscritto ad Aromy. Oppure, se non sei iscritto, qui 👇
 
https://www.monicadimauro.it/videoseminari-singoli/
 
P.S. Questi contenuti anticipano anche una minima parte di quello che troverai nel prossimo videocorso di Settembre: “Aromaterapia in cucina. Alimentazione e oli essenziali per la salute e il benessere”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Potrebbero anche piacerti

Lascia un commento