Aromaterapia integrata per animali: come, quando e perché applicarla

Aromaterapia integrata per animaliAromaterapia integrata per animali: come e quando e perché applicarla 

Da sempre amo gli animali e perciò sono alla continua ricerca di come sostenere la loro salute nel modo più naturale possibile.

Gli oli essenziali sono una mia grande passione fin dall’adolescenza e inevitabilmente ho cercato di integrarli nella cura e nell’accudimento dei miei cani e dei miei gatti.

In questo articolo voglio parlarvi di tre argomenti inerenti a ciò.

Nel primo caso si tratta di una realtà molto bella che ho recentemente conosciuto. Il Centro veterinario di Medicina Integrata “Metatron” di Bologna e della dott.ssa Annarita Ventura esperta in comportamento animale e Omeopatia.

Vi riporto anche la testimonianza di un caro amico, (nonché mio Maestro di Arti Marziali: Luca Davi) che ho personalmente aiutato nell’ultimo periodo con il suo cagnolino: Roger.

Infine vi darò un quadro dei temi trattati nel mio libro Oli essenziali per la cura dei nostri animali, attraverso la sintesi della mia diretta online del 18 Novembre (troverete anche alcune slide che ho utilizzato durante la diretta scaricabili in formato PDF al termine dell’articolo)

Centro veterinario  olistico Metatron

Gli animali sono esseri ancor più “antichi” dell’uomo, profondamente in contatto con la potenza della natura. Sono al suo fianco da tempo immemore e lo hanno sostenuto non solo nel lavoro e nella possibilità di spostarsi e viaggiare ma soprattutto, oggi piu’ che mai, psicologicamente ed emozionalmente.

I legami d’amore che si instaurano tra noi e i nostri animali domestici sono spesso molto profondi. La volontà di fare realmente il meglio per loro non può passare solo dalle “coccole” e dall’accontentare ogni loro richiesta. E’ importante comprendere come educarli e sostenere la loro crescita psicofisica ascoltando chi li ha studiati profondamente come la dott.ssa Annarita Ventura. Ho avuto il piacere di conoscerla recentemente, grazie al mio “appello” per ricercare figure mediche, paramediche e veterinarie che si occupino di Aromaterapia Integrata.

Il centro Metatron nasce dall’idea di creare un punto di riferimento per tutti coloro che cercano un medico veterinario che possa prendere in carico l’animale nel suo complesso, fisico, mentale e relazionale, utilizzando diversi strumenti terapeutici, in un concetto di Medicina integrata, per favorire il benessere e la salute psicofisica.

La Salute è molto di più del naturale funzionamento di tutti gli organi e apparati, l’insieme è più della somma delle sue parti, il lato mentale, emozionale e relazionale gioca un ruolo fondamentale nel mantenimento e nel ripristino di un equilibrio psicofisico.

I disturbi fisici e comportamentali vengono presi in carico, in un concetto di prendersi cura e non solo di curare, e trattati con strumenti quali l’Omeopatia, l’Osteopatia, la Floriterapia, L’Aromaterapia, l’Alimentazione naturale e altro ancora.

Metatron è stato ideato per fornire un ambiente rilassante, accogliente e professionale per gli animali che hanno bisogno di un aiuto medico, ma anche per le persone che li accompagnano, che stanno affrontando un momento particolarmente delicato e necessitano di un sostegno qualificato.

Questa la sintesi che ne hanno fatto i suoi fondatori Massimo Barilli (medico veterinario) e Annarita Ventura (Medico Veterinario esperto in comportamento animale e omeopatia. Il centro vetrinario di medicina integrata Metatron  si trova a Bologna (www.metatronvet.it)

Libro e sintesi diretta del 18 Novembre 2020 su: Aromaterapia e animali

La loro filosofia si allinea alla mia, quella che ho espresso anche nel mio libro  “Oli essenziali per la cura dei nostri animali. Guida all’uso degli oli essenziali per migliorare il loro benessere, l’ambiente domestico e la nostra relazione con loro” e nell’ultima diretta che feci il 18 Novembre.

In esso ho parlato innanzitutto dell’importanza del legame uomo-animale e di come gli oli essenziali siano importanti per aiutarci nella “regolazione” di essa. Affinché possa essere sicura e non simbiotica o evitante, come un certo stile di attaccamento, appreso da piccoli, produce e inevitabilmente ci porta a riproporre nel rapporto con i nostri animali.

“[…] gli oli essenziali sono dei trasformatori alchemici naturali. La semplice inalazione di essi già compie una prima parte di trasformazione emotiva interiore. Sono degli “acceleratori” di funzioni fisiologiche e lo sono anche dal punto di vista psicologico.

La consapevolezza emotiva di sé è altrettanto importante, tuttavia. Non basterà scegliere appropriatamente gli oli essenziali più indicati per una certa condizione. Dovrò anche comprendere su quale aspetto della mia crescita personale dovrò lavorare per mettere in atto il comportamento o l’atteggiamento mentale più  funzionale.

Nelle slide allegate a questo articolo troverete alcune indicazioni sugli oli essenziali più utili e quelli da evitare sia con i cani che con i gatti.

Roger

Qualche tempo fa Luca Davi, il mio maestro di Brasilian Jiu Jitsu, mi parlò di un problema che aveva con il suo cagnolino Roger. Uno Staffordshire Bull Terrier molto simpatico e giocherellone a cui io stessa sono molto affezionata. Ogni tanto Roger viene sul Tatami con noi e coccolarlo rappresenta un’ottima “scusa” per fare una pausa durante gli allenamenti.

Questo il racconto dei suoi “padroni”

Da qualche tempo, avevamo notato un insolito rigonfiamento sotto la lingua del nostro Roger. Accarezzandolo, sentivamo nitidamente la presenza di ben tre noduli. Durante quel periodo lui non aveva perso la sua vèrve, però russava in modo rumoroso e inoltre avevamo notato un brutto rigonfiamento violaceo all’interno della bocca, tra la lingua e i denti. Ci eravamo spaventati tantissimo!

La veterinaria ci aveva spiegato che si trattava di “un’occlusione della ghiandola sub-linguale”. Abbiamo iniziato con pastiglie omeopatiche all’ananas, per rendere più fluida la salivazione, ma nulla sembrava modificarsi. Abbiamo così somministrato alcuni cicli di antinfiammatori. ma sempre senza risultato (se non quello di causargli anche problemi intestinali).

L’unica alternativa sembrava quella di sottoporlo ad un intervento chirurgico. Questo avrebbe avuto  pesantissime conseguenze post operatorie. Amanti dei rimedi naturali, in casa avevamo olio essenziale di lavanda che usavamo noi per sciogliere le tensioni e rilassarci. Abbiamo pensato di chiedere a Monica se esistesse un olio essenziale adatto anche a Roger. Monica ci confermò che l’olio essenziale di Lavanda aiutava il corpo nello svolgere i suoi fisiologici processi antinfiammatori. Abbiamo fatto un tentativo, sinceramente convinti che non sarebbe servito a nulla proprio come le pasticche all’Ananas e tutto il resto. Abbiamo iniziato mettendo poche gocce di olio essenziale di Lavanda, distrattamente sull’area interessata. È stato incredibile constatare che in soli 3 giorni, la ghiandola più grande si era rimpicciolita del 50%. In una settimana è sparita e non è più tornata!!!Le altre due sono molto più piccole e non sembrano infastidirlo.

Questa testimonianza rappresenta naturalmente una situazione ben specifica che non vuole indurre l’idea che ogni condizione di disagio possa essere risolta in modo altrettanto vantaggioso solo con l’Aromaterapia. Certo è che l’elevata bio-disponibilità di un olio essenziale (soprattutto quando è di alta qualità, naturale e biologico al 100%) può apportare risorse preziose ai nostri animali.

Dobbiamo però conoscere quali oli essenziali vanno utilizzati e anche quali siano le modalità applicative migliori.

Dott.ssa Monica Di Mauro

Scarica gli Allegati
Slide diretta 18 Novembre
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Potrebbero anche piacerti

Lascia un commento