La scelta “giusta”

COME CAPIRE QUANDO UNA SCELTA E’ QUELLA “GIUSTA” PER NOI? 
…che sia rispetto alla scelta dell’olio essenziale piuttosto che di QUALUNQUE altra cosa… un partner, un socio, un amico o anche rispetto a una situazione, un lavoro, un cambiamento di casa, scuola ecc…
La mente non tace mai e continuamente ci sottopone obiezioni. Situazioni più o meno probabili che potrebbero verificarsi in base a ciò che abbiamo già passato o a ciò che ci hanno detto altri. In base alle tante paure che si insinuano in noi… Ci travolge in un ping pong che sfinisce.
Come fare a distinguere una scelta vera, profondamente sentita, da una inautentica e frutto di condizionamento? 
Non é sempre facile capire quando una scelta é evolutiva per noi. Se nasce dalla paura e da un “eccesso si razionalità” o dalla nostra parte più profonda, autentica e “connessa al divino”
I “segni” principali attraverso cui l’anima si manifesta sono quelli delle SENSAZIONI. Ma anche le sensazioni, se ancora non siamo bravi ad ascoltare il corpo, si confondono. Perchè i pensieri le offuscano e fanno salire emozioni diverse e soprattutto ansia.
Quindi…. da quali parametri possiamo inequivocabilmente intuire la volontà della nostra anima? 
Questi sono i più importanti :
🌀 IL RESPIRO. Quando pensiamo ad un’opzione da scegliere, se è quella giusta, il respiro di “dilata”.  Prendersi automaticamente un respiro “pieno” pensando a “quella cosa” è il classico “sintomo” dell’aver centrato l’obiettivo…
🌀 LA CALAMA.  Se ci focalizziamo sul “pensiero giusto”, pace e sicurezza iniziano lentamente a farsi strada. La mente si placa perché ad ogni obiezione nasce spontanea la risposta. Tutto si intreccia senza sforzo o con uno sforzo minimo. Viceversa quando non siamo “nel nostro” dobbiamo continuare a ripeterci i motivi per cui quella scelta sarebbe corretta.
🌀 IL SILENZIO Non ci servono più consigli. Quel bisogno compulsivo di confronto e conforto dall’esterno si affievolisce fino a svanire. Smettiamo di doverne parlare di continuo…
🌀 IL SORRISO. E’ un altro parametro vitale indice di “soddisfazione” interna. Lentamente si manifesterà quando pensiamo alla scelta autentica o all’idea di essa. 
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Potrebbero anche piacerti

Lascia un commento